La dolcezza è di scena…negli action movies

Il servizio di porcellana ridotto in mille pezzi durante una litigata con il partner…
Una bottigliata sulla testa del cow-boy ubriaco che infastidisce la “bella” del saloon…
Una vetrata che va in frantumi durante un combattimento all’ultimo sangue…
O l’uscita “ a razzo” dal parabrezza durante una gag esilarante…

Quante volte ci è capitato di assistere a simili scene e seguirle con passione!

Naturalmente si tratta di “scene da film”.

Vi siete mai chiesti come si possano realizzare delle rappresentazioni così realistiche senza mettere a repentaglio l’incolumità e il bel visino degli attori?

E’ vero, spesso le “azioni pericolose” sono affidate a stuntmen professionisti, ma questo sarebbe eccessivo anche per loro.

Trattandosi di cinema, la risposta è semplice: tutta finzione!

I “vetri” sono in realtà sottilissimi e fatti di zucchero!

 

Si tratta di vetro scenico (noto anche come vetro di zucchero), un materiale a base di saccaridi usato nel mondo dello spettacolo, cinema e teatro, per simulare l’effetto del vetro che si infrange senza causare eventuali lesioni.

I manufatti in vetro scenico, infatti si sbriciolano facilmente al minimo contatto e non avendo bordi taglienti, mettono al riparo da graffi  ed escoriazioni.

Preparare il vetro di zucchero è un processo relativamente semplice, che richiede ingredienti economici e di facile reperibilità.

Inoltre le sue “schegge”, se sciolte, possono essere riutilizzate per modellare nuovi manufatti scenici.

 

E’ proprio vero, ovunque può esserci dolcezza…basta solo cercarla!