Bernulia e gli schizzi di caffè

Vi è mai capitato di rovesciare una tazzina di caffè sulla tovaglietta della colazione?
Un disastro? Non sempre!
C’è chi riesce a farne un capolavoro.

Ha cominciato a disegnare con materiali scoperti casualmente.

Le sue opere sono frutto di ciò che le offre la natura: frutta, foglie, miele, spezie… , ma il vero protagonista della sua vena creativa è senza dubbio il caffè.

Su tovaglie di carta, le gocce dell’amata bevanda vengono usate come inchiostro o tempere.

Gli strumenti di lavoro non sono certo i classici pennelli, ma cucchiaini, stuzzicadenti e dita.

Sfruttando le mille sfumature di colore del caffè, quelle che potrebbero sembrare delle semplici macchie si trasformano in piccole meraviglie.

Volti famosi, frammenti di sogno, immagini fiabesche…

Le creazioni della nostra artista esprimono paesaggi e microcosmi ricchi di dettagli, lavori concettuali, ricchi di poesia.

 

 

Sono opere effimere destinate a sparire in tempi brevi, ma non per questo da dimenticare.

La nostra disegnatrice, in arte Bernulia, condivide tutte le sue creazioni sul suo seguitissimo profilo Instagram (più di 65000 follower) e in breve tempo le foto dei suoi originali lavori sono diventate virali.

Tante aziende famose, soprattutto estere, si sono avvalse della maestria della nostra disegnatrice, ingaggiandola per spot pubblicitari e performance dal vivo.

Tra le richieste più recenti c’è stata addirittura quella di un privato di Dubai, che le ha ordinato uno skyline, naturalmente fatto con il caffè.

 

Niente male, vero?

Beh, la prossima volta che vi capiterà un piccolo “incidente” domestico, prima di afferrare lo straccio per ripulire tutto, riflettete un istante…”E se fosse un’ opera d’arte?”