Una tazzina di Bon Ton!

Il galateo è l’insieme delle norme che regolano la buona educazione.
Ci sono regole per non risultare maleducati a tavola o fuori luogo in altre occasioni speciali, ma… sapevate che esiste anche il galateo del caffè?

Al bar, al ristorante o semplicemente a casa, esistono tutta una serie di regole per essere all’etichetta anche gustando una tazzina di caffè.

Un tempo bere l’amata tazzina nei salotti culturali o nei caffè letterari era l’occasione per conversare con artisti, sapienti e personaggi di alto rango.

Oggi quelle atmosfere sono perdute, ma esistono ancora delle accortezze per dimostrare di conoscere e saper riconoscere le buone maniere.

 

 

Al bar, il barista è solito predisporre piattino e cucchiaino mentre la macchina è in erogazione, ma non deve assolutamente riporli sul bancone senza tazzina!

Quando il caffè è pronto, la tazzina è riposta sul piattino con il manico verso destra, dallo stesso lato del cucchiaino, ed il cliente è servito!

Che sia zuccherato o no, il caffè deve essere sempre mescolato.

Ciò permette una distribuzione uniforme di aromi e sapori dalla superficie al fondo della tazzina.

Ma quale è il verso giusto? Il caffè non si mescola né in senso orario né in quello antiorario, ma dall’alto verso il basso con movimenti delicati, senza far tintinnare le pareti della tazzina.

È bene ricordare inoltre che la tazzina non si decanta.

Più che maleducato, è un gesto del tutto inutile, in quanto l’unico effetto sarà quello di ritrovarsi la cremina tipica del espresso attaccata alle pareti della tazzina.

Girato il caffè, il cucchiaino va appoggiato sulla destra del piattino, delicatamente, e assolutamente senza metterlo prima in bocca.

 

 

Il caffè va gustato lentamente, a piccoli sorsi, senza emettere strani versi.

Se la bevanda è troppo calda evitare di soffiare e attendere che si raffreddi un po’.

Semplice, non vi pare?

Ma un dilemma resta: al bar insieme all’espresso viene servito un bicchiere d’acqua…  si beve prima o dopo il caffè?

Naturalmente l’acqua si beve prima per preparare il palato a percepirne tutto l’aroma del caffè.

Altro errore da evitare in ogni caso è il ditino alzato che svetta sopra la tazzina: è un gesto ineducato, nonché poco elegante.