Alla riscoperta della colazione… lenta!

L’isolamento in casa ha indotto gli italiani a cambiare molte abitudini. Spesso anche in meglio.
Un valido esempio? Ritrovarsi tutti a tavola per la prima colazione.

La colazione è il pasto più importante della giornata, ma spesso il più sacrificato.

Quante volte per la fretta o per i mille impegni organizzativi della mattina la sostituiamo con un espresso preso al volo?

Ora che la situazione è cambiata, gli italiani hanno riscoperto l’importanza e il piacere di una colazione lenta e conviviale.

Un’ottima occasione per ritrovarsi tutti insieme e ricaricarsi delle energie necessarie per affrontare una nuova giornata di studio (e-learning) o di lavoro (smart working).

Anche se si resta a casa è molto importante che la colazione sia completa e assicuri un bilanciato apporto di calorie, con la giusta quantità di zucchero, una o due bustine, preferibilmente grezzo.

In caso contrario la tentazione di passare più volte per la cucina, prima dell’ora di pranzo potrebbe diventare incontrollabile, come il nostro aumento di peso.

Una corretta colazione permette di trovare la giusta concentrazione e gli stimoli necessari per affrontare la giornata nel migliore dei modi.

Perché si sa, il buongiorno si vede dal mattino!

Sedersi insieme per il primo pasto della giornata è anche un modo per tramandare questa buona abitudine ai più piccoli.

Inoltre una colazione lenta, permette di variare il proprio menù, di seguire la stagionalità dei prodotti, di dedicarsi al consumo di alimenti fatti in casa o di andare alla scoperta di sapori nuovi.

Per esempio avete assaggiato lo zucchero grezzo di barbabietola 100% italiano? Una vera delizia, disponibile anche in bustine

 

I più fantasiosi poi, non perdono occasione per cimentarsi in cucina con nuove ricette o riproporre quelle tramandate dalla nonna. E per chi ha a cuore la ripartenza della nostra economia, meglio scegliere ingredienti italiani, sicuri e di qualità.

La colazione in famiglia è diventata una vera e propria coccola quotidiana, un dolce appuntamento per rinsaldare i rapporti umani, ma anche quelli con cibo e tradizione.